Virgilio Ferrari

Pordenone 1888-Milano 1975. Medico di professione, iscritto al Partito Socialista Democratico Italiano. Sotto il fascismo arrestato nel ‘31 per avere favorito la fuga in Francia di Filippo Turati. Nel 1943 internato a Bolzano. Nel 1946 entrò nel Consiglio comunale di Milano, e nel 1951 fu eletto sindaco, quando successe al socialista Antonio Greppi. La sua amministrazione fu caratterizzata dalla ricostruzione e dal rilancio della città con importanti infrastrutture, come la Metropolitana e l’aeroporto Forlanini.

Gianfranco Ferré
Andrea Carlo Ferrari