Luciano Mauri

Marina di Massa 1929-Milano 2005. Presidente delle Messaggerie Italiane, la maggiore distribuzione editoriale italiana, succeduto al padre Umberto, è stato uno dei protagonisti dell’editoria italiana della seconda metà del Novecento. Nipote di Valentino Bompiani. Azionista del gruppo Longanesi, chiama Mario Spagnol a riorganizzare l’azienda, con molti best-seller in tutti i marchi del gruppo. Fonda nel 1983 la Scuola per librai. Sostiene con ottimismo le politiche di promozione del libro e della lettura (tra cui nel 1988 l’Italia primo ospite d’onore alla Buchmesse – sostenendo che “l’Italia produce 210 titoli all’anno per ogni milione di lettori contro i 1000 della Germania” – e l’avvio del Salone del libro a Torino).

Giuseppe Meazza
Raffaele Mattioli