Ildefonso Schuster

Roma 1880-Venegono Inferiore 1954. Sacerdote benedettino, laureato in Filosofia al Collegio Pontificio di S. Anselmo, cardinale e arcivescovo di Milano nominato da Pio XI dal 1919 al 1954, proclamato beato nel 1985 da Papa Giovanni Paolo II (dopo la riapertura della tomba in cui il corpo risultava intatto). Perseguì il progetto di “cristianizzazione del fascismo” che, dopo le leggi razziali (condannate per “ideologia neo-pagana”), abbandonò. Tentò la mediazione sulla sorte di Mussolini proponendo la consegna su sua responsabilità agli Alleati.

Amatore Sciesa
Giovanni Virginio Schiaparelli