Franca Rame

Villastanza di Parabiago (Milano) 1929-Milano 2013. Attrice teatrale, drammaturga, parlamentare. Figlia d’arte, tradizione del teatro dei burattini, scritturata dal 1950 nella compagnia di Tino Scotti (Ghe pensi mi, di Marcello Marchesi). Sposa Dario Fo in Sant’Ambrogio a Milano nel 1954, con lui fonda la compagnia nel ’58. Nel 1962 presenta con Fo Canzonissima in Rai (sostituiti per uno sketch sulla sicurezza nel lavoro da Sandra Mondaini e Tino Buazzelli). Fo-Rame uscirono dal circuito ETI nel ’68 realizzando il gruppo La Comune. Sostenne Soccorso Rosso Militante e partecipò al movimento femminista. A teatro anche su testi propri (Tutta casa, letto,chiesa), stuprata nel 1973 (tema de Lo stupro del 1981). Mise in scena con Dario Fo Mistero Buffo e altre rappresentazioni. Interprete di film. Senatrice nel 2006 per Italia dei Valori, lasciò il Parlamento due anni dopo. La sua autobiografia Una vita all’improvviso nel 2009.

Achille Ratti
Eugenio Radice Fossati