Federico Confalonieri

Milano 1785- Hospental 1846. Di famiglia nobile cha appoggiava l’Austria scelse la causa patriottica. Contro il regime napoleonico, sollevò la folla nel 1814 che portò al linciaggio del ministro delle Finanze Giuseppe Prina, per cui ebbe anni di cause. Fondò Il Conciliatore aderendo alla Carboneria. Partecipa ai moti del 1821, arrestato dagli austriaci e condannato a morte (poi commutata in ergastolo allo Spielberg, commutata ancora con esilio in America). Tornato clandestinamente nel ‘37, prese casa a Mendrisio per continuare azioni insurrezionali. Morì in viaggio tra Parigi e Milano.

Adolfo Consolini
Eugenio Colorni