Eugenio Colorni

Milano 1909-Roma 1944. Di famiglia ebraica, laureato in filosofia a Milano, nei Gruppi goliardici della libertà (con Basso e Morandi), poi in Giustizia e Libertà (con Ginzburg e Foa). Pubblicazioni letterarie e filosofiche. Dal 1935 nella lotta antifascista. Dal 1937 dirigente del Centro interno socialista. Arrestato nel ‘38, al confino a Ventotene (dove con Spinelli e Rossi redasse il Manifesto europeo). Poi al confine a Melfi. Nel ’43 a capo di una brigata Matteotti. Assassinato dai fascisti a Roma nel 1944.

Federico Confalonieri
Giuseppe Colombo