Dina (Clotilde Annamaria) Galli

Milano 1877-Roma 1951. Attrice, figlia d’arte. Nel 1890 – in piena Scapigliatura – è scritturata da Edoardo Ferravilla, attore dialettale. Nel 1900 scritturata dalla prestigiosa compagnia di Virgilio Talli. La consacrazione in teatro è del maggio dello stesso anno, interpretando Dame de Chez Maxim di Feydeau. Nel 1906 fonda la sua compagnia, che tre anni dopo diventa la Sichel – Guasti – Galli-Ciarli – Bracci, detta anche la “compagnia dei cinque”. Al tempo considerata una fra le maggiori attrici italiane. Nel 1933 ebbe il primo contatto col cinema interpretando Ninì Falpalà nell’omonimo film di Amleto Palermi. Interpreterà una ventina di film.

Tommaso Gallarati Scotti
Carlo Emilio Gadda