FOLLOW US:

Personalità

Pisa 1865-Rapallo 1937. Eminente giurista, fondatore del moderno diritto commerciale italiano, professore di Diritto Commerciale a Macerata, Parma, Torino. Rettore all’Università Bocconi dal 1919 al 1926. Antifascista (il figlio Piero fu valente economista marxista, amico di Gramsci ma anche di Mattioli, messo in cattedra dal padre) fu aggredito davanti all’Università nel 1922, con le scuse poi di Mussolini. Per questa vicenda preferì lasciare il rettorato. Membro della Accademia dei Lincei, fondatore e direttore di Rivista del diritto commerciale.

Pisa 1865-Rapallo 1937. Eminente giurista, fondatore del moderno diritto commerciale italiano, professore di Diritto Commerciale a Macerata, Parma, Torino. Rettore all’Università Bocconi dal 1919 al 1926. Antifascista (il figlio Piero fu valente economista marxista, amico di Gramsci ma anche di

Milano 1808–Milano 1871. Patriota, attiva nel Risorgimento milanese, scrittrice, giornalista, editrice di giornali. Dopo vaste relazioni internazionali, sostenne a Parigi la Gazzetta Italiana, fondò il periodico Ausonia, operando per il sostegno francese alla causa risorgimentale italiana e partecipando alle Cinque

Milano 1801–Lugano 1869. Patriota, filosofo, saggista, politico federalista, a capo dell’insurrezione di Milano nelle Cinque Giornate del 1848. Deputato repubblicano nel primo parlamento unitario. Ha lasciato importanti ed eclettiche opere, riferimento del pensiero politico federalista (La città considerata come principio

Trieste 1878-Milano 1962. Pittore e pubblicitario precursore del moderno cartellonismo. A Milano dal 1897, litografo alle Officine Ricordi, opera nella pubblicità. Decorando il padiglione italiano a Expo 1906. Nel movimento dei Fauves (Matisse). Molte campagne pubblicitarie nell’età della Belle

Busto Arsizio 1864-Milano 1929. Cardinale e arcivescovo di Milano dal 1922 al 1929. Nella congregazione degli Oblati dei Santi Ambrogio e Carlo, vicario parrocchiale nella sua città di nascita poi vicario generale a Rimini, vescovo di Squillace,vescovo a Andria e

Induno Olona 1818-Varese 1899. Architetto, Accademia di Brera, si dedicò alla costruzione e ristrutturazione di chiese ed edifici funerari in Lombardia, Veneto e Friuli-Venezia Giulia. La sua opera più famosa è il Cimitero Monumentale di Milano.

Milano 1906-S.Margherita Ligure 1974. Musicista e compositore, pianista talentuoso, scrisse nel 1935 la nota canzone dedicata alla sua città O mia bela Madunina. Scrisse anche la canzone vincente a Sanremo nel ’53 (Viale d’autunno, Carla Boni e Flo Sandon’s). Molti

Erba 1910-Milano 2000. Conte e proprietario terriero, dal 1958 al 1969 presidente della Camera di Commercio di Milano, negli anni ’50 consigliere per il Partito Liberale Italiano al Comune di Milano, grande conoscitore della città e della comunità milanese. La

Milano 1926-Segrate 1972. Fondatore dell’editrice Feltrinelli e organizzatore (primi anni ’70) di formazioni di lotta armata negli anni di piombo, nel cui quadro morì tragicamente. Partecipa alla Resistenza nel ’44, aderisce al PCI (finanziandolo). Costituisce a Milano la Biblioteca Feltrinelli

You don't have permission to register