FOLLOW US:

Personalità

Sant’Antimo (Napoli) 1876-Magreglio 1938. Ingegnere e imprenditore, laureato a Napoli, studi di ingegneria elettronica in Germania e in Francia, rifiutò il posto di capostazione a Tivoli fino a trovare un posto di promotore delle tranvie elettriche in Italia della società inglese Robet Blackwell. Diresse la filiale italiana, poi fondò nel 1906 la Nicola Romeo&C. con successo nel segmento dei materiali rotabili e nei macchinari. Nel 1915 proprietario della ALFA (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili), al Portello, convertendola alla produzione bellica e trasformandola in Alfa Romeo. Nacque la Torpedo con cui vinse la prima di dieci Targa Florio. L’azienda produceva anche locomotive a Saronno e aeroplani a Pomigliano d’Arco. Lasciò l’impresa nel 1928. Dal 1929 senatore del Regno.

Sant’Antimo (Napoli) 1876-Magreglio 1938. Ingegnere e imprenditore, laureato a Napoli, studi di ingegneria elettronica in Germania e in Francia, rifiutò il posto di capostazione a Tivoli fino a trovare un posto di promotore delle tranvie elettriche in Italia della società

Milano 1932-Milano 2000. Campione di ciclismo, tra i maggiori corridori in pista. Professionista dal 1952 al 1068, sette volte campione del mondo nella velocità. Stabilì il record mondiale sui 200 metri.

Milano 1847-Nervi 1918. Illustre medico milanese, due volte candidato al premio Nobel, primario all'ospedale Fatebenefratelli. Inventò nel 1882 a Pavia lo pneumotorace artificiale che ha guarito tanti tubercolotici e che ha riportato la speranza nel cuore dei tisiologi. Questo intervento

Legnano 1944-Milano 2007. Stilista italiano, tra i più conosciuti del made in Italy. Laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1969, entra nella moda negli anni settanta, Nel 1978 fonda la sua maison, la Gianfranco Ferré Spa e nel

San Zenone Po (Pavia) 1919-Codogno 1992. Tra i maggiori giornalisti sportivi italiani del ‘900. A 15 anni gioca a calcio nella “rappresentativa milanese ragazzi”, a 16 scrive di calcio. A 18 anni è assunto al Guerin Sportivo. Si laurea in

Bagnocavallo 1905-Milano 1957. Disegnatore, giornalista, pittore, editore. Inizia a Bologna, in ambienti fascisti (Arpinati, Balbo, Grandi) ma anche intellettuali. Nel 1926 fonda il settimanale L’italiano e avvia una casa editrice. Opera nel quadro della “fronda satirica” al regime, di cui

Milano 1933–Bologna 2014. Musicista, direttore d’orchestra. Dal 1967 (apertura della stagione della Scala con Lucia di Lammermour) fino al 1986 – pur presente nei grandi teatri del mondo – dirige alla Scala, di cui è per molti anni direttore artistico.

Gallarate 1852-Milano 1915. Docente di Diritto e procedura penale all’Università di Pavia. Deputato socialista al parlamento nella XXIa legislatura. Presidente della Società Umanitaria, rettore dell’Università Bocconi e Assessore all’Istruzione del Comune di Milano. promotore – insieme alla moglie – di

Kiev 1911-Milano 1969. Scrittore e giornalista ucraino ma di madre italiana, in Italia da ragazzo (prima Roma e poi Milano) per la morte del padre ucciso nella rivoluzione russa, senza studi, dopo diversi mestieri giunse all’editoria. Da correttore di bozze

Milano 1906–Roma 1976. Sceneggiatore e regista cinematografico e teatrale, considerato tra i padri del neorealismo italiano. Discendente della famiglia Visconti,avvia la carriera nel cinema a Parigi con Jean Renoir. Legato al Partito Comunista. Il suo primo film Ossessione (1942).

You don't have permission to register