Carlo Porta

Milano 1775–Milano 1821. Il maggior poeta dialettale milanese. Manzoni compose per lui versi in milanese. Stendhal gli fu amico. Opere più significative: Desgrazzi de Giovannin Bongee (1812); Prineide (1815), in forma anonima, contro i politici corrotti; La Ninetta del Verzee (1815). Tra le sue opere minori anche una traduzione in milanese (incompiuta) della Divina Commedia.

Gaetano Previati
Gio (Giovanni) Ponti