Angelo Donati

Modena 1885- Parigi 1960. Di religione ebraica, salvò molti ebrei dalla persecuzione nazista nella Francia occupata dagli italiani. Laureato in Giurisprudenza, combattente in guerra, in Francia anche console generale di San Marino. Dal ’40 a Nizza direttore della Banca Franco-Italiana continua i trasferimenti di ebrei in Palestina con passaggio clandestino in Italia. Sfugge alla cattura dei nazisti in Italia, nominato dal Governo ai vertici della Croce Rossa. Con l’ambasciatore a Parigi Saragat operò per la liberazione degli italiani dai campi di internamento. Medaglia d’oro al merito civile.

Marcello Dudovich
Luigi Devoto