Aligi Sassu

Milano 1912 – Pollença (Spagna) 2000. Di famiglia paterna sarda e socialista, in amicizia con Carlo Carrà, avvicinatosi al futurismo milanese, partecipa alla Biennale di Venezia nel 1928 per invito di Marinetti. Amico di Bruno Munari e Giacomo Manzù, vasta produzione a Milano, poi soggiorno a Parigi. Arrestato per complotto antifascista, graziato nel ’38, riprende la pittura nel ’41. Sua l’illustrazione dei Promessi Sposi nel 1943. Soggiorni in Francia e Spagna. Ha donato 350 opere alla città di Lugano, dando vita alla Fondazione Sassu.

Giorgio Scerbanenco
Piero Sacerdoti